Atti evolutivi

“A mind that is stretched by a new experience can never go back to its old dimensions”

(Una mente allargata da una nuova esperienza non può mai tornare alle sue vecchie dimensioni)

Questo è il senso intrinseco degli Atti Evolutivi: facilitare grazie ad un’esperienza diretta una presa di coscienza, una realizzazione individuale, un insight che può trasformare blocchi e vecchi paradigmi e darci una nuova prospettiva su noi stessi o una tematica specifica che ci tocca.

Che cos'è un Atto Evolutivo?

Un atto evolutivo è un’azione introspettiva, un esercizio consapevole.

Gli Atti Evolutivi sono tendenzialmente semplici e comprensibili a tutti. Sono azioni sempre finalizzate ad essere comunque costruttive e positive, coinvolgono spesso il mettersi in gioco con un’interazione. Possono essere richiesti da chiunque e non contemplano azioni pericolose.

L’Atto Evolutivo può essere definito anche come una semplice ‘iniziazione’ cioè l’avvio di una particolare azione, evento, gioco, pratica che apre alla presa di consapevolezza su un certo tema o problema attraverso un’esperienza diretta.

Così come viene definita la parola iniziazione così anche l’atto evolutivo permette al partecipante la possibilità di esplorare «l’uscita da uno status in funzione dell’entrata in uno status diverso, talora in modo radicale, dal precedente».

Per chi?

Gli Atti Evolutivi sono stati ideati, creati e sviluppati appositamente per chi vuole approfondire in prima persona e nell’immediato il lavoro con l’arte interattiva come strumento diretto di auto indagine e ricerca interiore.

Per chi fa fatica a spostarsi per partecipare alle attività che propongo ma vuole mettersi in gioco in questa modalità.

Per chi vuole sperimentarsi con un percorso introspettivo seguendo un programma giornaliero.

Grazie agli atti evolutivi è possibile infatti lavorare in modo indipendente ovunque ci si trovi grazie all’accesso online seguendo il percorso individuale o di gruppo 10+1 Atti Evolutivi.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL PERCORSO ONLINE

Come funziona:

Si riceve via mail la descrizione DETTAGLIATA dell’Atto Evolutivo da realizzare.

Alla fine della descrizione di ogni atto ci sarà la richiesta dell’ultima fase dell’atto stesso che è quella creativa attiva in cui entra in gioco Il ruolo fondamentale della nostra personale espressione creativa in questo processo.

Il giorno successivo infatti si richiede l’invio, in risposta alla mail ricevuta con la descrizione dell’atto, di una mail dedicata al feedback creativo sull’Atto appena concluso che è parte integrante e fondamentale del lavoro e del percorso stesso.

L’ASPETTO RELATIVO AL FEEDBACK E AL CONTRIBUTO CREATIVO ATTIVO E’ UNA PARTE FONDAMENTALE DELL’INTERO PERCORSO.

LA MAIL CON L’ATTO EVOLUTIVO SUCCESSIVO SARA’ SPEDITA quindi SOLO DOPO LA RICEZIONE DELLA MAIL CON IL FEEDBACK DELL’ATTO EVOLUTIVO APPENA CONCLUSO.

Ogni Atto è dedicato all’approfondimento di una delle tematiche cardine del lavoro interiore.

Gli atti giornalieri proposti in questo percorso hanno una durata media di 30’/40’ possono quindi essere praticati senza grossi cambiamenti nella routine quotidiana.

Richiedi maggiori informazioni sul Percorso 10+1 Atti Evolutivi

Invia il tuo feedback sugli Atti Evolutivi

“Il mio lavoro con l’arte interattiva non nasce per essere vissuto da semplice spettatore. Essere spettatore è facile e sicuro, essere partecipante attivo è tutto un altro film…con tutto un altro finale!

Ecco perché dagli Atti Evolutivi otterrai esattamente tanto quanto in essi avrai investito.”

Per questo motivo viene richiesto prima della ricezione di un Atto di firmare un contratto simbolico in cui si dichiara il proprio intento e impegno verso questa esperienza.

“A secondo dei casi l’Atto potrà essere poetico, artistico, meditativo, trascendentale, gnostico, devozionale o paradossale. Si tratta di un’azione che scuote dall’immobilità patologica di cui siamo spesso prigionieri e ci invita e spinge ad un’interazione altra con noi stessi e con l’altro.Grazie ad un Atto Evolutivo abbiamo la possibilità di entrare in una nostra difficoltà, nell’ascolto; scoprire, osservare e sciogliere dei nodi, riavviare l’azione, sfondare dei muri. Nessuna interpretazione o forzatura ma la spontanea e naturale evoluzione che accade quando ci predisponiamo con il corretto intento ad indagare qualcosa dentro di noi”.

Un’Arte che contiene una dimensione di DONO oltre che veicolo di meraviglia e partecipazione poetica alla Vita.

“Il lavoro con questo tipo di Performance e Atti Evolutivi cambia radicalmente vecchi condizionamenti e credenze ed installa nuove esperienze di consapevolezza ‘utili’, si creano nuove abitudini evolutive”

“Aiutano prima ad osservare e a mettere a fuoco schemi ed impostazioni comportamentali ‘non utili’, avviare un processo in cui si ‘disimpara’ e contemporaneamente si inseriscono naturalmente grazie all’esperienza e agli insight personali nuove comprensioni più funzionali e nutrienti per la qualità della nostra vita”.

“Lo scopo primario di una crescita personale non è dare risposte alle domande, ma mettere in discussione le risposte, indagare le credenze, le supposizioni consce e inconsce che distorcono la nostra percezione della realtà per tornare a vedere unità e completezza dove prima vedevamo solo separazione e divisione”.

Approfondimento